Project Description

ArchVISION RP

  Visualizza la brochure di ArchVISION RP (Pro) e (MEP) in formato PDF A4

  Visualizza la scheda tecnica dettagliata di ArchVISION RP 23 (Pro) e (MEP) in formato PDF A4

  Visualizza la tabella delle entità computate dalla rel. 23.1 in formato PDF A4

  Visualizza il listino in vigore dal 12 aprile 2022

 Indice e traccia degli argomenti espsoti nella formazione remota

ArchVISION RP 23.1 con moduli opzionali (Pro) e (MEP)

Il software per il computo dinamico Revit <-> PriMus

ArchVISION RP 23.1 con i suoi due moduli opzionali (Pro) e (MEP) rappresentano i prodotti applicativi e le soluzioni MCS Software progettate per il computo dinamico e diretto in PriMus (ACCA Software) dei progetti realizzati in Revit (Autodesk) nelle discipline Architecture, Structure e MEP. (anche con Revit Inglese e Spagnolo)

A partire dal 12 Aprile 2022 MCS Software rende disponibile ArchVISION RP 23.1” comprensivo delle sue estensioni opzionali, l’estensione (Pro) specifica per esigenze di computazioni comprensive di strutture WBS multi-livello. (Work Breakdown Structure) e l’estensione (MEP) per il computo di impianti MEP in funzione dei diametri e delle sezioni di ciascun singolo elemento.

Disponibile ed utilizzabile con interfaccia utente in Italiano, Inglese, Spagnolo, Francese e Tedesca

A partire da ArchVISION RP 21 questo prodotto implementa la tecnologia MCS specifica per la gestione delle ‘Licenze in Cloud‘, potrete installare il software su più postazioni e senza alcun limite, in azienda, su PC desktop, portatili, presso collaboratori terzi e fuori sede, regione o nazione, sarà il software a gestire autonomamente gli accessi in funzione delle licenze effettivamente noleggiate o acquistate, potrete quindi lavorare ovunque voi siate con una gestione moderna, semplice e versatile delle licenze noleggiate o acquistate.

Compatibilità:

  • Microsoft Windows Italiano o Inglese a 64 Bit nelle Versioni 11, 10, 8.1 e 7 (sp1)

  • Autodesk Revit Italiano, Inglese, Spagnolo e Tedesco anche nelle singole discipline Architecture, Structure e MEP (Ver. 2023, 2022, 21, 20, 19 e 18)

  • ACCA Software PriMus o PriMus P (Ver. BIM One 2, BIM, Power, 100, Unico, Next generation e Revolution) nelle lingue Italiano, Inglese e Spagnolo

Note:

Entrambi i moduli ArchVISION RP (Pro) e (MEP) consistono in una estensione tecnologica del software inclusa nel prodotto base e possono essere acquistati e autorizzati in un qualsiasi istante successivo all’acquisto di ArchVISION RP (base)

La versione in valutazione gratuita ha una durata (di default) di 10 giorni e computa le prime 60 entità selezionate (su specifica richiesta e condivisa esigenza il periodo è estendibile a 1 mese e la quantità ampliabile sino a un massimo di 99 entità computabili)

L’assistenza telefonica, da remoto o via e-mail è gratuita e disponibile per tutta la clientela in possesso dell’ultima versione perpetua, per tutte le licenze a noleggio e per tutte le versioni in valutazione gratuita

ArchVISION RP è compatibile con qualsiasi Suite o Collection Autodesk in cui sia incluso Revit in una o in tutte le sue varianti. (discipline)

Non funziona con Revit LT

Aggiorna, integra o acquista ArchVISION RP

Per provare gratuitamente ArchVISION RP 23.1 vogliate gentilmente compilare ed inviare il modulo presente nella sezione successiva ai video YouTube

Il Webinar organizzato in collaborazione con ASSOBIM, 01building e Tecniche Nuove (Novembre 2021)

Il modulo (MEP) introdotto con ArchVISION RP 19.2  e specifico per la computazione precisa e puntuale di elementi MEP in funzione anche delle loro dimensioni (Diametri e Sezioni)

Il modulo (Pro) introdotto con ArchVISION RP 19.1 per redigere ed organizzare i computi in strutture WBS multilivello organizzate in file DCF di PriMus ma presenti, eventualmente, anche in parametri globali in Revit

Per provare gratuitamente ArchVISION RP 23.0 vogliate gentilmente compilare ed inviare il modulo sottostante

    NOTA: I campi successivi sono tutti opzionali e facoltativi

    Sono interessato anche al modulo (Pro) per la gestione WBS Multilivello

    Sono interessato anche al modulo (MEP) per il computo di impianti MEP

    Desidero maggiori informazioni ed essere contattato dal vostro personale

    Desidero acquistare il prodotto inviatemi le istruzioni per poterlo ordinare

    Si richiede gentilmente di accettare l'opzione sottostante (privacy) per poter inviare la richiesta

    Prendo atto che, inviando il modulo di registrazione i miei dati e quelli della mia azienda raccolti con il presente form saranno inseriti dalla MCS Software nella sua banca dati per l'invio di eventuale materiale informatico o promozionale, a norma dell'art.12, comma 1, lettera f della legge 675/96. In ogni momento potrò richiedere la modifica, il non utilizzo o la cancellazione dei miei dati, secondo quanto previsto dall'art.13 della stessa Legge, scrivendo a:
    MCS Software - Via Lanzo, 168 - 10071 - Borgaro Torinese (TO)

    NOTA: Dal nostro server vi sarà inviata una e-mail automatica contenente i link e le istruzioni per il download del software, gentilmente vogliate verificare la casella di posta e la posta indesiderata (SPAM)

    Formazione MCS da remoto
    (personalizzata e vivamente consigliata)

    Base 300 €uro (4 ore)

    Base con modulo PRO o MEP 350 €uro (5 ore)

    Base con moduli PRO e MEP 400 €uro (6 ore)

    Versione EDUCAZIONALE
    Include i moduli Pro e MEP

    Gratuita

    Versione Rivenditore, Partner o Consulente MCS
    Include i moduli Pro e MEP e non ha limitazioni

    Gratuita

    Listino e promozioni in vigore dal 12 04 2022

    (Importi in €uro iva 22% esclusa)

    Premessa importante relativa al listino in vigore e alle diverse licenze disponibili:

    Tutte le licenze, indifferentemente che esse siano incluse in un piano di noleggio (SubScription Program) o acquistate in modo tradizionale e perpetuo (Maintenance) durante la loro attivazione propongono, a discrezione dell’operatore, la scelta tra due diverse tecnologie di validazione, MCS consiglia l’impiego della licenza in Cloud moderna, versatile, modulare e condivisibile su più postazioni in alternativa è previsto il rilascio di un solo codice di autorizzazione univoco, tecnologia tradizionale sconsigliata perché obsoleta e riferita all’hardware in uso.

    Le licenze incluse in un piano di noleggio (SubScription Program) includono tutti gli aggiornamenti rilasciati da MCS, anche di release, per es. 21, 22 e 23 e saranno rinnovabili alla loro scadenza ricalcando la nuova filosofia Autodesk.

    MCS rende ancora disponibili a listino l’acquisto di licenze dei suoi prodotti di tipo perpetuo e tradizionale (Maintenance) non includono aggiornamenti di release ma solo eventuali service pack della stessa versione, per es. 21.1, 21.2 ecc, e non hanno scadenze.

    Tutte le licenze, indifferentemente dalla tecnologia e dal tipo scelto includono, senza costi aggiuntivi e in orario ufficio, l’assistenza telefonica, via e-mail e da remoto

    Per maggiori informazioni commerciali potrete scrivere a: commerciale@mcs-software.it

    ArchVISION RP - base
    (non include le estensioni 'Pro' e 'Mep')
    Importi IVA 22% esclusa

    397€uro + IVAanno
    • 247 €uro + IVA Semestrale
    • 697 €uro + IVA Biennale
    • 997 €uro + IVA Triennale

    ArchVISION RP (Pro)
    Gestione WBS multilivello
    Licenze a noleggio (Subscription)

    Importi in €uro IVA esclusa (cad uno)

    +199 Annuale

    +124 Semestrale

    +349 Biennale

    +499 Triennale

    ArchVISION RP (MEP)
    Redige computi di impianti MEP
    Licenze a noleggio (Subscription)

    Importi in €uro IVA esclusa (cad uno)

    +199 Annuale

    +124 Semestrale

    +349 Biennale

    +499 Triennale

    Autodesk App Store

    Come sinonimo di qualità e affidabilità ArchVISION RP è pubblicato e disponibile anche sull’Autodesk App Store

    ArchVISION RP è disponibile anche sull'Autodesk App Store

    Cronologia aggiornamenti ed indice delle video guide su YouTube (se esistenti)

    ArchVISION RP 23.1 – Dettaglio di tutte le migliorie disponibili nella versione aggiornata al 20 04 2022

    Estesa compatibilità con Revit 2023

    In questo video sono esposte ed illustrate tutte le novità disponibili nella versione 23.1

    Estesa e nettamente migliorata la gestione dei “Materiali in tutti i suoi aspetti” e su “Tutte le entità Revit” (righi azzurri) eguagliando la versatilità e il modus-operandi da sempre disponibile per misurazioni configurate e riferite alle primitive delle entità da configurare e computare (righi gialli).

    Sostanzialmente da questa versione sarà indifferente configurare i criteri di computazione in una qualsiasi modalità, anche ibrida (righi gialli insieme a righi azzurri) ed essi potranno essere configurati allo stesso modo, lavorando sui materiali si potranno computare i parametri “Volume”, “Area” e “Spessore” di ciascun strato, con le vernici si potranno computare capitelli, volte a botte e a crociera e tutte le famiglie caricabili contenenti al loro intero materiali e vernici.

    Le novità più importanti che coinvolgono il contesto dei materiali sono le seguenti:

    • Gestione estesa a tutti i materiali, strati e vernici computati puntualmente per singola “Istanza”, per “Famiglia” o a livello “Globale”.
    • Estesa la gestione della WBS e della categorizzazione multilivello anche sui materiali.
    • Estesa la categorizzazione (SuperCategorie, Categorie e SubCategorie di PriMus) anche sui materiali.
    • Estesa la gestione delle istruzioni condizionali “C” anche sui materiali.
    • Estesa la gestione dei parametri di Istanza e di Tipo “P” anche sui materiali.
    • Etichettatura estesa ai materiali in ciascun singolo strato, materiale vernice con numerazione (Id Mat) riportabile nel computo.
    • E’ ora possibile in presenza di una assegnazione già configurata a un materiale sostituirla con un altro materiale.
    • E’ ora consentito rimuovere una singola associazione fatta a un materiale per istanza, per famiglia o globale.
    • Nuova finestra di dialogo “Associa Materiali”, è ora possibile una completa gestione dei materiali globali anche senza nulla di selezionato.
    • Computazione di due o più superfici divise (Dividi superfice) dipinte (Dipingi) con materiali diversi sia per “Materiale su istanza” che come “Materiale globale”.
    • Caricate automaticamente tutte le etichette necessarie per etichettare le entità configurate “inclusi i Materiali
    • Sono ora disponibili ed etichettabili “20 parametri di tipo” e “20 parametri per Materiale
    • Nel dialogo misurazioni, posizionandosi su una riga azzurra riferita a un materiale nel “Tooltips” della griglia sarà visualizzato il nome del materiale originale Revit.

    Maggiore produttività del dialogo “Misurazioni” e novità disponibili in questa versione:

    È ora possibile passare da una misurazione per “Famiglia” o per “Istanza” a un’altra entità senza dover uscire dal dialogo misurazioni si potrà restare in editazione con selezioni e configurazioni cicliche.

    Nuovo pulsante “Anteprima” disponibile nel dialogo misurazioni per “Famiglia” o per “Istanza” che consente di eseguire un computo temporaneo rappresentante una anteprima del computo della entità in configurazione.

    Implementata la possibilità di introdurre una descrizione generica, condivisa e comune riportata nel computo come prima riga citata prima delle restanti singole misurazioni.

    Migliorata la gestione delle detrazioni automatiche, nel dialogo opzioni è ora possibile configurare i valori minimi delle superfici delle finestre, delle porte e delle murature da valutare e prendere in considerazione

    Sempre in ambito detrazioni automatiche, nel dialogo misurazioni con attiva la categoria “Muri” è consentita la eventuale disattivazione per ciascuna singola misurazione escludendola dalle detrazioni.

    Nel dialogo “Archivio misurazioni (tutti)” è ora possibile editare, modificare e cancellare misurazioni anche con la scelta dell’elenco competo attivo su “Tutti

    Modificando una riga nel dialogo “Misurazioni” qualunque sia la quantità di misurazioni elencate e qualunque sia il loro ordinamento, anche modificato dall’operatore, al salvataggio o in uscita la riga evidenziata si riposiziona sulla griglia sempre sulla ultima tariffa editata.

    Migliorata l’affidabilità del Drag&Drop ed è ora consentita, durante il trascinamento e premendo contestualmente il “Tasto Control” la completa sostituzione delle configurazioni esistenti sia a livello di singola misurazione o in alternativa anche di tutte le misurazioni appartenenti alla stessa formula e quindi potenzialmente condivisa con altre misurazioni.

    Avviando il dialogo “Misurazioni per Istanza” o “Misurazioni per famiglia” e qualora non esista nulla di selezionato ora il software consente la selezione dell’entità da configurare.

    Aggiunta la possibilità nel “campo articolo” di poter prelevare il valore di un parametro di istanza o di tipo (“P”) dell’entità sottoposta a computazione

    Aggiunta la disponibilità e la gestione del paramento “@Int()” per poter generare computi aventi valori interi (per es. num. di staffe lungo una condotta), saranno quindi gestibili formule aventi, per esempio la seguente sintassi:  @Int(@SumC($Lung$)) = Valore intero di una sommatoria di più lunghezze

    I parametri ‘@SumC’, ‘@SumE’, ‘@Int’ e ‘@Sqrt’ non sono più ‘case sensitive’ e ora possono essere scritti indifferentemente sia in maiuscole che in minuscole.

    Altre utili ed interessanti novità disponibili in questa versione:

    Avviando la computazione e qualora non esista nulla di selezionato è ora possibile selezionare oltre all’intero progetto o alle sole entità presenti nella vista attiva anche le entità in una finestra di selezione dell’operatore rettangolare o di una singola entità da computare.

    Estensione della compatibilità anche con Revit in tedesco

    Migliorata la verifica della qualità e della sintassi delle formule configurate

    Durante la generazione dei computi e in presenza di formule non risolvibili è stato migliorato il messaggio con alcuni esempi chiarificatori di formule aventi la sintassi corretta

    Nei criteri di ordinamento dei computi ora è disponibile anche il raggruppamento per “Testo comune condiviso”, “Progressivo misurazione” e “Articolo”, quest’ultimo originariamente destinato solo all’organizzazione delle stampe.

    La procedura di installazione ora dispone, qualora l’applicazione sia già installata il suo semplice “Aggiornamento” o il suo “Ripristino

    ArchVISION RP 22.0 – Dettaglio di tutte le migliorie disponibili nella versione aggiornata al 08 11 2021

    Estesa compatibilità con Revit 2022

    La release 22.0 di ArchVISION RP rende l’applicazione compatibile anche con la nuova versione di Autodesk Revit 2022 (a partire dalla versione 2018)

    Migliorie della griglia del dialogo misurazioni 

    È ora disponibile una nuova colonna “N” contenente un numero progressivo configurabile dall’operatore per poter collocare puntualmente ciascuna misurazione nell’ordine sequenziale desiderato e per poter generare le relative etichettature nelle sezioni e più in generale nelle tavole Revit con etichette contenenti tariffa e descrizione della misurazione elencate nello stesso ordine esposto nella griglia delle misurazioni Vai al video

    È ora disponibile un secondo nuovo campo “Articolo” potendo organizzare e personalizzare anche le stampe in PriMus ordinandole per articolo potendo così configurare e personalizzare l’ordine cronologico delle misurazioni computate quando stampate, per esempio Cementificazioni, Murature, Intonacature, Tinteggiature, Piastrellature, ecc, ecc rendendo il computo stampato facilmente leggibile ed interpretabile da imprese e società a cui sarà consegnato il computo cartaceo. Vai al video

    Istruzioni condizionali

    E’ stata implementata la gestione delle istruzioni condizionali premendo l’icona “C” si potranno vincolare le misurazioni non solo a range di valori numerici ma ora anche e/o solo a condizioni alfanumeriche aventi valori diversi o uguali a un determinato valore alfanumerico. Vai al video

    Migliorata la computazione con detrazioni automatiche di ‘Porte’ e ‘Finestre’

    Migliorata la gestione delle detrazioni automatiche anche in presenza di computi aggiornati e computazioni di elementi lineari (per esempio zoccolini) che saranno detratti sono nelle porte, e ora possibile computare area e volume netti dei muri anche in presenza di finestre e porte aventi la detrazione automatica attiva Vai al video

    È ora gestita la detrazione automatica di porte e finestre anche in muri computati per istanza e quando inserite in muri computati con sommatorie estese o sommatorie compresse, ora tutte le detrazioni e le misurazioni negative rosse sono collocate sempre successive alle misurazioni positive.

    Restando in tema di detrazioni automatiche è stato rimosso l’ID del muro nelle misurazioni delle detrazioni qualora l’opzione Revit Find sia stata disattivata.

    Migliorata la gestione della mappatura e della configurazione dei percorsi dei file condivisi

    E’ stata migliorata la gestione della configurazione della mappatura dei file personalizzati e condivisibili tra più progetti Revit, potendo condividere i file delle misurazioni ArchVISION (.rrf) file delle categorie (.cat) file delle codifiche WBS (.wbs) e i file dei listini PriMus (.dcf) e dei computi PriMus generati (.dcf) Vai al video

    Migliorata la gestione della condivisione dei criteri di computazione già configurati in precedenza

    Implementata la possibilità, nel dialogo “Misurazioni per Famiglia” o per “Istanza” di poter condividere e riutilizzare criteri di misurazione già archiviati prelevandoli eventualmente anche da categorie Revit diverse da quella in editazione e alla necessità utilizzando anche file ArchVISION (rrf) diversi da quello corrente. Vai al video

    Implementata la possibilità di poter aggiornare massivamente computi esistenti da listini aggiornati

    Da questa versione è consentita la sincronizzazione e l’aggiornamento massivo delle misurazioni e dei computi esistenti da listini PriMus aggiornati, funzione molto utile in presenza di progetti momentaneamente sospesi e ripresi a distanza anche di molto tempo in cui sia necessario aggiornare massivamente vecchie misurazioni (a parità di codice tariffa) contenenti importi e descrizioni obsolete. Vai al video

    Computo e configurazione e personalizzazione dell’ordine delle singole misurazioni computate a video nel computo PriMus

    E’ stata implementata la possibilità di poter configurare e personalizzare i criteri di ordinamento delle righe di misurazione dei computi generati in PriMus sarà quindi possibile personalizzare l’aspetto e la leggibilità a video dei computi generati ordinandoli, per esempio, per “Tariffa”, “Lunghezza dell’elemento computato”, “Descrizione della misurazione”, ecc, ecc e ciascun campo potrà essere visualizzato in ordine crescente o decrescente. Vai al video

    Migliorata la gestione delle Categorie quando riferite al parametro “Cat: Edificio” e delle SubCategorie quando riferite al parametro “SbCat: Piano di riferimento”

    E’ ora disponibile una opzione, nella configurazione dei computi, che consentirà di poter citare nella descrizione di ciascuna misurazione il valore del parametro Revit GUID IFC.

    Nota: Il progetto dovrà essere preventivamente esportato in file IFC con l’opzione di includere il Guid IFC nelle singole istanze, e solo successivamente nel computo successivo si potrà abilitare questa opzione.

    Migliorata la gestione delle tinteggiature (comando dipingi) e delle superfici divise (comando dividi superficie)

    E ora possibile configurare le misurazioni per poter computare le Tinteggiature, le Vernici, le Superfici divise e i singoli Materiali dei progetti Revit nel video si parla di Materiali dal minuto 4:42 si espone il comando Dividi Superficie dal minuto 14:06 si spiegano i criteri di computazione delle Superfici Divise dal minuto 19:06 infine si espone la computazione delle pareti dipinte dal minuto 28:51 Vai al video

    Gestione delle famiglie nidificate

    E’ stata migliorata la gestione delle famiglie nidificate Vai al video

    Altre migliorie minori disponibili in questa versione del 8 novembre 2021

    • Implementata la compatibilità con Windows 11
    • Migliorata la gestione di computi esistenti e aggiornati in presenza di misurazioni introdotte manualmente e negative
    • Aggiunta la gestione della categoria dei Posti Auto (Parking) e delle Planimetrie
    • Migliorato l’aggiornamento dei computi esistenti contenenti strutture WBS in formato XPWE
    • Migliorata la computazione di istanze bloccate in Revit.
    • La posizione e la dimensione del dialogo misurazioni e della sua griglia alla riapertura e riproposta come configurata alla chiusura.
    • Migliorata la selezione automatica in fase di computazione di tutte le entità 2d e annotative presenti nel progetto.
    • Migliorata la gestione della categorizzazione (SuperCategorie, Categorie e SubCategorie) quando lette e riferite a parametri Revit.
    • Migliorata il posizionamento nelle tavole Revit delle etichette multi-categoria contenenti l’ID univoco delle entità computate.
    • Aggiunta una nuova funzione specifica per la stampa del dialogo misurazioni (Istanza, Famiglia e Archivio).
    • Migliorata la gestione delle finestre di dialogo gestite con doppio monitor e riaperte in presenza di un unico monitor
    • Migliorata la gestione dei punti e virgole se mancanti nelle impostazioni internazionali di Windows 10
    • Risolto il problema random e raro riscontrato durante il  “Drag & Drop” da listini in MS Excel

    In data 16 Aprile 2020 MCS rende disponibile “ArchVISION RP 21.0”

    Premessa importante:

    Questa nuova release di ArchVISION RP include una nuova modalità (opzionale) di gestione delle “licenze in Cloud” e vista l’emergenza “Covid19” MCS Software consente a tutta la clientela di poter lavorare agevolmente in “Smart Working”.

    Precisiamo che i computi, le misurazioni e tutto il lavoro svolto con le versioni precedenti è perfettamente compatibile con questa nuova versione e anche la release 21 potrà essere installata in Revit a partire dalla release 2017 sino alla nuova 2021. (It, En e Es).

    Questa versione include nuove interessanti funzionalità e le seguenti migliorie:

    Gestione opzionale ma consigliata delle “Licenze in Cloud” ideale per impieghi in “smart working”

    Nuova modalità moderna e versatile di gestione delle “Licenze in Cloud” configurabile nel tempo, nella quantità, nei moduli opzionali e nell’impiego di più licenze concorrenti con estrema flessibilità consentendo l’impiego del prodotto su più postazioni in numero illimitato e contemporaneamente sino al raggiungimento delle licenze effettivamente noleggiate anche fuori sede.

    Possibilità a discrezione del cliente della scelta del tipo di licenza da utilizzare nelle due modalità disponibili, in (Subscription) con piani di noleggio trimestrali, semestrali, annuali o triennali oppure in modalità tradizionale e perpetua (Maintenance).

    Funzione “Chiudi ArchVISION” necessaria per restare operativi in Revit liberando la licenza e rendendola eventualmente disponibile ad altri colleghi.

    Computazione

    REVIT FIND, funzionalità che permette la selezione e l’evidenziazione in Revit delle entità selezionate in PriMus.

    Aggiunta la gestione e la computazione di “Piastre”, “Ancoraggi”, “Sistemi di facciata continua”, “Isolanti e rivestimenti su condotti e condotti flessibili” e “Isolanti su tubazioni e tubazioni flessibili”.

    Nuova icona Quick Computo funzione che consentirà l’aggiornamento con un click dell’ultimo computo configurato e generato.

    Da questa versione, nel caso in cui non esista alcuna entità selezionata, avviando la computazione sarà proposta la selezione automatica di tutte le entità presenti nella vista attiva.

    Computazione e gestione di tutte le entità incluse in ‘Gruppi‘ e di eventuali ulteriori gruppi inclusi in essi in modalità ricorsiva.

    Migliorata la computazione delle finestre e delle porte in detrazione in muri aventi associati nel tipo due strati identici.

    Migliorato il computo per materiali su muri aventi aventi associati nel tipo due o più volte lo stesso materiale (strati con lo stesso materiale).

    Migliorata la gestione e il computo delle “Parti di muro demolite” incluse in finestre e porte demolite.

    Nella descrizione computata della misurazione delle finestre e delle porte in detrazione ora è esposto l’Id univoco del muro Host ospitante.

    Migliorata la gestione dei computi filtrati con codifica WBS quando prelevati dai parametri di istanza in Revit.

    Migliorata la computazione di entità con parametri Revit precedentemente assegnati nel dialogo misurazioni ma mancanti poi in fase di computazione.

    Computazione e gestione dei “Muri ottenuti da Masse” (Area e Volume) e dei “Muri sovrapposti“.

    Dialogo misurazioni

    Implementato il “Drag & Drop” di una o più voci di EP direttamente da listini in Microsoft Excel e Microsoft Word.

    Migliorate le prestazioni dell’aggiornamento della visualizzazione della griglia del dialogo misurazioni in presenza di molte righe in tutte e tre le modalità per Famiglia, Istanza e Archivio.

    Aggiunta la possibilità di utilizzare il parametro “P” associando parametri Revit di “Istanza” e di “Tipo” anche a “Super Categorie”, “Categorie” e “Sub Categorie”.

    Implementata la gestione e il computo di “Famiglie Nidificate” (per esempio famiglie di “Maniglie” nidificate in famiglie di “Porte” oppure famiglie di “Valvole” nidificate in famiglie di “Macchine di trattamento aria”.

    Nella modalità “Misurazioni per istanza” è stata implementata la possibilità di poter selezionare più istanze, purché appartenenti alla stessa Categoria, Famiglia e Tipo associando ad esse, in un solo passaggio, tutte le misurazioni configurate.

    Nella modalità “Archivio misurazioni” l’elenco delle categorie disponibili nel progetto è ora ordinato in ordine alfabetico e di dimensioni maggiori.

    In presenza di “Condotti” tra i parametri disponibili è stato aggiunto anche il parametro “$Sviluppo$” per agevolare il calcolo dello sviluppo della superficie delle lamiere dei condotti ed eventualmente del loro peso.

    Migliorati i filtri delle dimensioni (sezioni) MEP per gli elementi “Raccordi di condotto” (utilizzando Revit in Inglese).

    Migliorata la gestione dei filtri applicati alle dimensioni delle singole istanze con l’impiego dell’icona “P” accanto alla tariffa.

    Da questa versione è possibile premere il “Tasto invio” ed “Andare a capo” in tutte le descrizioni della voce di Ep e anche della singola misurazione ottenendo computi con testi e parametri descrittivi formattati e disposti anche su più righe.

    Interfaccia utente

    Completa personalizzazione dei colori dell’interfaccia utente suddivisi per tematiche e contesti.

    Estesa e migliorata la compatibilità con Microsoft EDGE.

    Gestione della visualizzazione

    Migliorata l’opzione nascondi/visualizza entità con voci di Ep associate.

    Migliorata la gestione della etichettatura con caricamento automatico della famiglia di etichetta necessaria e aggiornamento delle eventuali etichette esistenti.

    Internazionalizzazione del software

    Completa parametrizzazione dell’interfaccia utente ora disponibile in Italiano, Inglese, Spagnolo, Francese e Tedesco lingua selezionabile durante l’installazione ed eventualmente modificabile anche dall’interno di Revit senza la necessità del suo riavvio.

    Estesa la compatibilità con PriMus in Inglese e Spagnolo.

    Estesa la compatibilità con Revit Spagnolo.

    In data 01 Ottobre 2019 MCS rende disponibile “ArchVISION RP 20.1”

    Questa versione include le seguenti migliorie:

    Internazionalizzazione del software

    Completa parametrizzazione dell’interfaccia utente ora disponibile in Italiano, Inglese e Spagnolo

    Con ArchVISION RP 20.1 sia l’installazione che l’utilizzo del software e disponibile in Italiano, Inglese e Spagnolo, il cambio della lingua e dell’interfaccia utente può avvenire ‘al volo’ senza la necessità di riavviare Revit

    Computazione

    E’ stata ottimizzata la gestione delle computazioni aventi formule di sommatoria compressa ($SumC$) e sommatoria estesa ($SumE$) e in presenza di misurazioni aventi questi parametri i tempi di computazione sono stati nettamente migliorati.

    E’ stato ottimizzato il rilascio delle risorse impiegate in fase di elaborazione del computo al loro termine rendendo omogeneo il tempo impiegato anche dopo ripetute computazioni.

    Ora in fase di generazione del computo compare una Progress bar che indica visivamente lo stato di avanzamento della elaborazione.

    Migliorata la gestione dei gruppi (per istanza)

    Dialogo misurazioni

    Da questa versione nel caso in cui venissero riscontrate delle anomalie nel contenuto della stringa della voce di EP trascinata da PriMus inclusa nel “Drag & Drop” e qualche carattere non dovesse essere riconosciuto essa sarà segnalata all’operatore.

    E’ ora possibile avviare il dialogo misurazione (Per famiglia) selezionando più entità purché appartenenti alla stessa categoria/famiglia/tipo

    Da questa versione, (per i componenti MEP della disciplina elettrica), viene riconosciuto il livello dell’oggetto host in cui essi sono ospitati.

    E stata migliorata e perfezionata la gestione della “Formattazione” nelle descrizioni e dei simboli “Estesi” sia in fase di configurazione che di computazione, ora sono gestiti correttamente gli apici (“) gli accenti (‘) , le vocali (à è ì ò ù) e sono gestiti correttamente anche i ritorni a capo (questi ultimi nelle descrizioni estese) quindi, ArchVISION RP 20.1 rispecchia la stessa formattazione originale presente nel listino in PriMus (nelle descrizioni estese)

    Segue l’elenco dei caratteri estesi gestiti con questa versione: £ ° § ¦ Ç ü â ä å ç ø Ø × ƒ ½ ¼ ø © ¢ ß µ þ ´ ¾ ÷ ° « »

    In data 13 Maggio 2019 MCS rende disponibile “ArchVISION RP 20.0” compatibile ed utilizzabile anche con Revit 2020 (rilasciato da Autodesk a fine Aprile)

    Questa versione include le seguenti migliorie:

    Estesa compatibilità Revit (anche in Inglese/USA) e PriMus

    ArchVISION RP 20 è compatibile con Autodesk Revit (anche in Inglese/USA) a partire dalla versione 2016 sino alla nuova versione 2020

    (Anche per questa versione il modulo MEP è disponibile solo a partire da Revit 2018)

    Con questo aggiornamento si certifica e si estende la sua compatibilità e il corretto suo funzionamento anche con PriMus BIM One (anche in versione “P”) e con Revit Inglese/USA

    Migliorie nella gestione del contesto WBS

    Migliorata l’importazione di strutture WBS aventi più di 10 livelli e la generazione di computi aventi strutture così organizzate.

    Migliorie nella gestione dei filtri “SuperCategorie”, “Categorie” e “SubCategorie”

    Migliorata la finestra di dialogo dedicata alla gestione delle SuperCategorie, Categorie e SubCategorie e dei computi generati e migliorata la generazione di computi così organizzati.

    Durante l’importazione di una struttura esistente è ora possibile scegliere se ordinarla in ordine alfabetico o se mantenere l’ordine di ciascuna voce così come presente nel file DCF importato

    Migliorata la gestione di lavori in team condivisi

    Migliorata la configurazione dei percorsi configurabili in modalità Worksharing

    Migliorie dell’interfaccia grafica e finestre di dialogo

    Rimosso il simbolo del divieto nelle operazioni di trascinamento da PriMus (Drag & Drop)

    Migliorata la gestione di caratteri e simboli grafici estesi

    Estesa compatibilità con monitor 4K e risoluzioni su monitor HD di grandi dimensioni con font 125% e 150% (96, 144 e 200 DPI)

    Grafica e aspetto omogeneo in tutte le finestre di dialogo del software

    Computazione

    Sono gestite due nuove categorie di entità, per l’esattezza le famiglie degli ‘Estintori’ e gli ‘Accessori per condotti’

    Migliorata la computazione di entità aventi associazioni doppie (per variabili e per materiali) associate alla stessa famiglia

    Migliorata la computazione per materiali (Strati)

    Nei filtri del computo generato è ora possibile sopprimere i testi “Fase: Demolito” e “Fase: Costruito”

    Nella gestione dei computi filtrati per SuperCategorie, Categorie e SubCategorie è ora possibile sopprimere il testo “Sc:nessuna”, “C:nessuna” e “Sb:nessuna”

    Ora sono rilevati i livelli degli elementi strutturali, travi e dei telai strutturali

    Sono rilevati i livelli di tutte le entità gestite

    Nuovo modulo eseguibile esterno a Revit per la manutenzione in Windows delle misurazioni esistenti

    A partire da questa versione è disponibile “ArchVISION RP per Windows“, applicazione Windows desktop autonoma che consente la manutenzione degli archivi (file con estensione “.Rrf”) in emulazione Revit e quindi anche senza Revit aperto o installato.

    Parametrizzazione e condivisione della tecnologia di base “Kernel” con AutoCAD e Civil 3D

    A partire dalla versione 20 di ArchVISION RP (Revit – PriMus) la sua tecnologia (Kernel) sarà condivisa con i prodotti ArchVISION CP (Civil 3D – PriMus) e ArchVISION AP (AutoCAD – PriMus) il kernel sarà identico e sarà condiviso e incluso in tutti e tre i prodotti denominati “ArchVISION”

    ArchVISION RP 19.2 (MEP) rappresenta una estensione specifica per la disciplina “Sistemi” denominata (MEP)

    Questo modulo aggiuntivo è dedicato a tutti coloro che abbiano l’esigenza di dover computare elementi singoli (Raccordi, Valvole, Giunti, ecc) ed oggetti lineari (Condotti, Tubi e Passerelle) in modo preciso e puntuale potendo, a parità di famiglia, ‘Filtrare‘ le tariffe di EP a determinate dimensioni degli elementi HVAC, di impianti areazione, ventilazione, riscaldamento, idronici, acque reflue e sanitarie, ecc, ecc.

    Anche ArchVISION RP (MEP) instaura un dialogo dinamico e diretto con PriMus e NON necessita di file IFC, importazioni e file intermedi generando direttamente da Revit file PriMus in formato DCF

    MCS Software ringrazia i clienti che hanno collaborato con essa in sinergia con il proprio personale e hanno seguito lo sviluppo e il collaudo di questa ‘nuova’ versione consentendone lo sviluppo e il rilascio.

    Per questa importante novità, in ambito impiantistico, MCS ha predisposto un video di esempio molto tecnico e specifico con l’intento di disquisire ed analizzare tutti i casi in cui il prodotto ArchVISION RP (MEP) possa essere utilizzato in nella computazione di progetti MEP.

    vai al video completo dedicato alla tematica MEP


    ArchVISION RP 19.2 – Aggiornamento

    A partire da questo aggiornamento (gratuito per i possessori della versione 19.0 e 19.1) vengono rese disponibili, oltre ad una serie di piccole migliorie, due nuove funzionalità:

    Computazione con detrazione automatica di ‘Porte’ e ‘Finestre’

    E’ ora possibile configurare nel dialogo misurazioni per famiglia di Finestre e Porte la detrazione automatica che sarà applicata a tutti i muri e ai loro strati in cui esse saranno inserite (vai al video completo)

    Associazione delle tariffe vincolate a determinate dimensioni dell’entità’

    Associazione, a parità di famiglia, di una tariffa e voce di EP a una determinata entità avente parametri di istanza dimensionali a cui fare riferimento, per esempio a partire da ArchVISION RP 19.2 si potrà selezionare una finestra e associare ad essa una tariffa per la dimensione 100×100 e un’altra tariffa alla versione da 120×100 senza dover creare due distinte famiglie e restando nel dialogo misurazioni per famiglia, questa caratteristica è fondamentale nell’ambito MEP e nel computo dei sistemi con elementi multidimensionali ma in taluni contesti potrà essere di grande aiuto anche nell’impiego di famiglie parametriche predisposte per consentire cambi delle loro dimensioni dai parametri di istanza. (vai al video completo)

    ArchVISION RP 19.1 (Pro) rappresenta una delle novità più importanti per l’autunno 2018 di MCS Software

    Questa estensione opzionale consente la realizzazione di computi organizzati in strutture WBS multilivello, tramite una codifica che può essere importata direttamente da PriMus o selezionata in Revit tramite paramenti di “Istanza” e di “Tipo” che possono essere anche di tipo globale e personalizzati dall’azienda e contenere quindi eventuali codifiche già pre esistenti nell’organizzazione del lavoro WBS dei progetti già realizzati o in fase di realizzazione.

    Anche ArchVISION RP (Pro) instaura un dialogo dinamico e diretto con PriMus e NON necessita di file IFC, importazioni e file intermedi generando direttamente da Revit file PriMus in formato DCF o XPWE

    MCS Software ringrazia i clienti che hanno collaborato con essa in sinergia con il proprio personale e hanno seguito lo sviluppo e il collaudo di questa ‘nuova’ versione consentendone lo sviluppo e il rilascio.

    A questa importante novità, metodo e ”modus operandi” MCS ha predisposto un video di esempio molto tecnico e specifico con l’intento di disquisire ed analizzare tutti i casi in cui il prodotto ArchVISION RP (Pro) possa essere utilizzato con profitto dalla propria clientela impiegandolo per ottimizzare e semplificare l’organizzazione WBS dei loro progetti Revit.

    vai al video completo dedicato alla tematica WBS


    ArchVISION RP 19.1 – Aggiornamento

    A partire da questo aggiornamento (gratuito per i possessori della versione 19.0) sono rese disponibili molte migliorie minori e le seguenti caratteristiche:

    Nuove caratteristiche

    Include la possibilità di attivare ArchVISION RP (Pro) estensione opzionale dedicata alla gestione di computi aventi strutture WBS multilivello gestibili e importabili da file DCF aventi strutture WBS esistenti o prelevandone e ricavandone il contenuto da parametri (anche personalizzati) in Revit, la codifica potrà fare riferimento a entrambe le modalità di associazione potendo così redigere computi eventualmente ibridi (vai al video al min 3:20)

    Generazione dei computi anche in formato XPWE (gestibili anche da altre applicazioni) e in formato XML (vai al video al min 6:12)

    Interfaccia misurazioni (per Famiglia e per Istanza)

    Icona (pulsante) “P” nel dialogo misurazioni per accedere direttamente ai parametri personalizzati di ‘Istanza’ e di ‘Tipo’ in Revit (vai al video al min 2:10)

    Interfaccia selezione parametri

    Gestione parametri personalizzati non solo per ‘Istanza’ ma anche sui “Tipi” ! (vai al video al min 2:43)

    Visualizzazione dell’elenco dei parametri globali filtrabili per valore, potendo così escludere dall’elenco i parametri senza valori (vai al video al min 2:55)

    Interfaccia del dialogo dati anagrafici

    Dati anagrafici del computo opzionalmente sincronizzabili con i dati del progetto Revit

    Nuove entità computate

    Estesa la computazione e la gestione dei seguenti elementi Revit

    • Vani
    • Aree
    • Zone riscaldamento, ventilazione e aria condizionata
    • Armature strutturali
    • Barre su armature strutturali

    Migliorie generali

    Possibilità di azzerare le ‘SuperCategorie’, ‘Categorie’ e ‘SubCategorie’ in archivio (file ArchVISION.Cat) (vai al video al min 4:35)

    Migliorata la computazione dei locali

    Compatibile con parametri globali personalizzati aventi il simbolo del punto (.) nel loro nome

    Migliorata la gestione delle Travi e dei Telai strutturali delle Fasce delle Grondaie e dei Cordoli

    Migliorata la verifica della incongruenza delle unità di misura m2 m3 nelle assegnazioni delle singole stratificazioni dei materiali

    Migliorata la gestione dell’organizzazione del computo filtrato per mezzo delle ‘SuperCategorie’, ‘Categorie’ e ‘SubCategorie’

    Messaggi di errore n° 311, 312 e 313 aventi l’avviso più preciso e puntuale con riportato l’Id univoco della entità avente l’anomala

    Segnalazione dell’Id univoco di entità aventi misurazioni configurate in modo scorretto o non lette su famiglie personalizzate

    Messaggio all’operatore più completo in caso di rinominazione di una categoria e rinominazione di una misurazione

    Migliorato il posizionamento delle etichette aventi l’ID univoco nelle viste piante dei pavimento

    Migliorati alcuni messaggi in ambito ‘Worksharing’

    Migliorata la gestione associazione materiali

    La release 19 rende ArchVISION RP compatibile con Revit a partire dalla versione 2016 sino alla nuova 2019.

    A partire da questo aggiornamento ed importante nuova versione saranno anche disponibili:

    Migliorie generali

    Gestione e computazione anche della stratificazione di Muri, Tetti, Pavimenti e Controsoffitti (vai al video completo) (nella stessa modalità in cui in precedenza si gestivano i muri)

    Disponibilità di 4 nuovi parametri globali condivisi (gestiti completamente in automatico dal software) per “Ciascuna istanza” di entità Architettoniche, Mep e strutturali come per esempio muri, porte, finestre, condotti, armature ecc, nel dettaglio essi includono  (vai al video al min 11:10):

    1) Parametro globale condiviso di istanza denominato “Cat. Edificio” (Opzionale, personalizzabile e visualizzabile come “Categoria” in PriMus) e negli abachi in Revit. (vai al video completo)

    2) Parametro globale condiviso di istanza denominato “Codice tavola di riferimento” (Opzionale, personalizzabile ed utilizzabile a proprio piacimento ed esigenza nelle misurazioni di ArchVISION RP) e negli abachi in Revit.

    3) Parametro globale condiviso di istanza denominato “SbCat. Piano di riferimento” (Opzionale, personalizzabile e visualizzabile come “SubCategoria” in PriMus) e negli abachi in Revit.

    4) Parametro globale condiviso di istanza denominato “IdUnivoco” (esso contiene l’ID dell’istanza di ciascuna entità ed è utilizzabile a proprio piacimento ed esigenza nelle misurazioni di ArchVISION RP) e negli abachi in Revit.

    Disponibilità di 40 nuovi parametri globali condivisi (gestiti completamente in automatico) per “Ciascun Tipo” di entità architettoniche, come per esempio muri, porte, finestre, ecc,  (vai al video al min 11:48) essi includono tutti le informazioni delle voci di EP associate ad essi ed utilizzabili negli abachi in Revit.

    Disponibilità di 5 nuovi parametri globali condivisi (gestiti completamente in automatico) per “Ciascun Materiale” presente nel progetto, essi includono tutti le informazioni delle voci di EP associate ad essi  (vai al video al min 12:06) ed utilizzabili negli abachi in Revit.

    Estesa la compatibilità con gruppi di lavoro in worksharing con gestione di modelli e progetti condivisi, centrali e federati, a partire da questa versione configurando ArchVISION RP in modo opportuno anch’esso potrà lavorare con Listini, Categorie, Misurazioni e Computi centralizzati e condivisi attivando il controllo della concorrenza e simultaneità del lavoro di computazione in Team. (vai al video completo)

    Migliorata la gestione delle ‘Parti‘ (vai al video completo)

    Migliorata la gestione dei ‘Gruppi’, delle ‘Masse’ delle ‘Famiglie locali’ e dei ‘Modelli generici’.

    Migliorata la rimozione e la cancellazione delle misurazioni esistenti.

    Estesa la compatibilità con la gestione delle Vernici’ del comando dipingi di Revit (vai al video completo)

    Migliorata la gestione della ‘Vista temporanea’ con entità associate a una voce di EP e temporaneamente nascoste ora filtrabile per tariffa (vai al video completo).

    Migliorata la compatibilità con configurazioni della risoluzione dello schermo diverse da quelle proposte di default in Windows.

    Nuova funzione dedicata a connessioni remote per assistenze gratuite e tempestive (vai al video al min 3:38) tramite la tecnologia ‘TeamViewer’ personalizzata MCS Software.

    Interfaccia misurazioni (per Famiglia e per Istanza)

    Gestione stratificazione (con le stesse modalità operative dei muri) anche su Pavimenti, Controsoffitti e Tetti,  (vai al video completo) in presenza di una di queste quattro famiglie si sistema viene resa disponibile la gestione “Stratificazione” (pulsante di colore blu).

    Possibilità di includere più parametri variabili, valori numerici, formule e parametri personalizzati in unica casella di testo ‘Descrizione’, ‘Parti uguali’, ‘Lunghezza’, ‘Larghezza’ ed ‘H/Peso’, in precedenza i parametri personalizzati non potevano coesistere con altri valori.  (vai al video al min 3:34)

    Gestione completa delle descrizioni associate Estesa, Breve e Sintetica provenienti dal Drag&Drop di PriMus (vai al video al min 6:31) e riportate nel computo così come prelevate dal listino ed eventualmente modificabili singolarmente.

    Area del testo dedicato alle tre descrizioni visualizzabile opzionalmente in una finestra di dialogo più ampia. (vai al video al min 6:49)

    Inserimento del paramento $IdEnt$ in coda al testo (vai al video al min 10:44) tramite doppio click nella casella di testo della descrizione della misurazione.

    Possibilità in presenza di una stratificazione di poter gestire un fattore di moltiplicazione della misurazione e personalizzare l’unità di misura da adottare  (vai al video al min 7:41) (vai al video al min 2.25)

    Possibilità per le Vernici di poterle computare in negativo (detrazione) e configurarne la descrizione (vai a video completo)

    Intercettazione del Tasto destro del mouse con comparsa del ‘Menu contestuale delle Variabili’ sulle caselle di testo ‘Descrizione’, ‘Parti uguali’, ‘Lunghezza’, ‘Larghezza’ e ‘H/Peso’.(vai al video al min 10:24)

    Migliorata la gestione dei parametri personalizzati aventi spazi nel loro nome.

    Elenco di ‘80 SuperCategorie’, ‘13 Categorie’ e ‘31 SubCategorie’ selezionabili dall’elenco proposto di default, tutte implementabili e modificabili nel tempo dall’operatore.

    Computazione

    Computazione di Pavimenti o Massetti inclinati a spessore variabile (vai al video completo)

    Computazione di Superfici Topografiche e Piattaforme e relativi scavi e riporti (vai al video completo)

    Computazione delle Vernici (vai al video completo)

    Possibilità di selezionare ove collocare le “Fasi” oppure i “Livelli”, le “Fasi e i Livelli” oppure i “Livelli e le Fasi”, rispettivamente in “SuperCategoria”, “Categoria” o “SubCategoria” in PriMus (in precedenza venivano assegnate esclusivamente nella “SuperCategoria”).

    Disponibilità di 4 nuovi abachi dei materiali per Muri, Pavimenti, Tetti e Controsoffitti (vai al video al min 9:05) abachi contenenti l’ID istanza, l’ID materiale e tutti i parametri globali di questa nuova versione.

    Possibilità, in presenza di voci di EP assegnate agli strati di Muri, Pavimenti, Tetti e Controsoffitti di decidere quali entità computare tramite l’abaco dei materiali. (vai al video al min 13:27)

    Riconoscimento dei livelli di riferimento assegnati a Condotte, Tubi, Tubi protettivi e Passerelle.

    Estesa la gestione e la configurazione dei computi generati sino a un massimo di 10 decimali (vai al video completo)

    Possibilità di computare più entità appartenenti alla stessa famiglia e sullo stesso livello in modo univoco e distinto filtrandoli per categoria tramite il nuovo parametro di istanza “Cat. Edificio”  (vai al video completo)

    Nuove entità computate

    Estesa la computazione e la gestione dei seguenti elementi Revit:

    • Singole ‘parti’ e singoli ‘strati’ di Muri, Pavimenti, Tetti, ecc, (come singola istanza) (vai al video completo)
    • Masse (come singola istanza)
    • Famiglie locali (come singola istanza)
    • Gruppi (come singola istanza)
    • Modelli generici (come singola istanza)
    • Superfici Topografiche e Piattaforme (vai al video completo)
    • Estrusioni e Scanalature muri (vai al video al min: 5:30)
    • Vernici (vai al video completo)
    • Armature strutturali
    • Condotti flessibili
    • Attrezzature speciali
    • Arredi fissi
    • Apparecchi elettrici
    • Dispositivi dati
    • Dispositivi chiamata infermiera
    • Dispositivi di comunicazione
    • Dispositivi di sicurezza
    • Apparecchi allarme incendio
    • Attrezzatura elettrica
    • Apparecchi per illuminazione
    • Accessori per tubazioni
    • Dispositivi allarme incendio

    · Nuovo materiale di esempio.
    · Altre migliorie minori.

    La release 18.4 rende ArchVISION RP compatibile con Revit 2018.2

    La release 18.3 rende ArchVISION RP compatibile con Revit 2018.1

    La release 18.2 migliora la gestione e la computazione dei tetti estrusi.
    Altre migliorie minori

    La release 18.1 migliora la generazione di computi aventi incluse le WBS, e’ ora possibile scegliere se includere nel computo tutte le Supercategorie, le Categorie e le Subcategorie presenti nel progetto, includendo anche quelle associate a entità non selezionate, sempre in ambito WBS sarà anche possibile rinominare Supercategorie, Categorie e Subcategorie quando utilizzate nel progetto attivo.
    Sono ora computabili:
    · Grondaie.
    · Fasce.
    · Intradossi tetti.
    Migliorata la gestione delle scale (realizzate per componenti)
    Nuovo materiale di esempio
    Altre migliorie minori

    La release 18 rende ArchVISION RP compatibile con Revit dalla 2015 alla 2018.
    A partire da questa versione sarà anche possibile:
    · Il computo filtrato in WBS (SuperCategorie, Categorie e SubCategorie PriMus).
    · Rilevare e gestire i parametri di entità personalizzate.
    · Selezionare e configurare il percorso completo del file DCF generato.
    · Configurare sino a nove versioni di backup retroattive dei computi generati.
    · Migliorata la gestione di computi con misurazioni introdotte manualmente.
    · Dimensione della finestra di dialogo ‘Misurazioni’ modificabile.
    · Funzionante senza la necessità di avviare Revit come amministratori.
    · Nuovo materiale di esempio.
    · Altre migliorie minori.

    La release (f) rende ArchVISION RP compatibile con Revit 2017.2.
    A partire da questa versione sarà anche consentita la computazione di tutti gli elementi presenti nelle Vetrate e Pareti continue, si potranno gestire e computare distintamente i Pannelli interni alla vetrata o parete continua, i Montanti Orizzontali esterni ed interni, i Montanti Verticali interni ed esterni e tutte le Porte e le Finestre incluse nelle vetrate o nelle pareti computate.

    La release (e) migliora la gestione della computazione della stratificazione dei muri e dei relativi materiali in presenza di muri in cui Revit non genera la stratificazione

    La release (d) consente l’impiego e la scelta della descrizione PriMus da utilizzare, Sintetica, Breve o Estesa
    Estesa, verificata e certificata la compatibilità con il nuovo PriMus Power 3 (b)

    La release (c) rende ArchVISION RP compatibile con Revit 2017.1.
    Migliorata la gestione della variabile “Area sezione” dei pilastri

    La release (b) rappresenta un vero e proprio importantissimo aggiornamento tecnologico.
    A partire da questa versione sarà consentita la computazione della stratificazione potendo gestire i singoli strati presenti nelle murature selezionate e ciascun singolo strato sarà computato facendo riferimento alla libreria di materiali Revit che saranno così quantificabili e computabili con la massima precisione,
    Per questa argomentazione è stato predisposto uno specifico filmato disponibile sul canale youtube di Mcs Software.

    Interfaccia completamente integrata nella barra multifunzione di Revit
    Completa compatibilità multidocuento
    Migliorata la computazione di elementi strutturali quali fondazioni, plinti, pilastri e tubi
    Estesa, verificata e certificata la compatibilità con PriMus Power

    Estesa la compatibilità con Revit 2017 (tutte le discipline)
    Inclusa la firma digitale Antifrode su specifica Autodesk
    Migliorata la gestione dei pilastri strutturali e la gestione della finestra delle misurazioni in presenza di molteplici associazioni sulla stessa

    Possibilità di computare anche entità di tipo impiantistico tra le quali:
    · Passerelle
    · Condotto
    · Tubazione
    · Tubi protettivi
    · Raccordi passerella
    · Raccordi tubazione
    · Apparecchi idraulici
    · Raccordi condotto
    · Bocchettoni
    · Attrezzatura meccanica
    · Raccordi tubo protettivo
    · Modelli generici
    · Sistemi di arredo
    Nuova gestione delle famiglie “Controsoffitti” e “Controsoffitti composti”
    Migliorata la “Gestione delle famiglie delle Scale.”
    Migliorata la gestione delle “Categorie” e “Sottocategorie” con “Fasi” e “Livelli”
    Gestione della visibilità a video delle entità già associate a una misurazione
    Etichettatura delle entità associate a una misurazione
    Compatibile con il nuovo PriMus POWER(d) (disponibile dal Gennaio 2016)